Il trittico green per produrre calore

Quando la nostra vecchia e fidata caldaia ci chiede di andare in pensione, bisogna fare molta attenzione per la sua sostituzione. Oggi la scelta deve essere rivolta su una macchina che ci dia del rendimento elevato con costi di gestione ridotti al minimo, tenendo d’occhio anche l’aspetto della eco sostenibilità. La scelta cadrà inevitabilmente su una caldaia a condensazione.

Caldaie a condensazione

La prima domanda a cui bisogna rispondere è:" qual’è la differenza tra una caldaia tradizionale ed una a condensazione?" Senza fare tanti giri di parole possiamo dire che quella a condensazione sfrutta il calore residuo dei fumi di scarico derivanti dalla combustione. Questo significa, ad esempio, che dai fumi di scarico si possono derivare le calorie necessarie per riscaldare la rete dell’acqua sanitaria di casa. Insomma, un risparmio che si stima essere del 35 per cento sui costi di tenuta della caldaia. Una percentuale che raggiunge il 50 per cento se si abbina ad una caldaia a condensazione anche un sistema solare termico che salvaguardi l'ecosostenibilità. Generatori di calore che lavorano in abbinamento con pannelli solari ad accumulo.

Qualche dato per capirci

In Italia vi è un parco caldaie che vale qualcosa come 20 milioni di pezzi. Si stima che quasi il 30 per cento di essi siano antecedenti alla 90/396/CE il che significa che hanno più di 15 anni di anzianità. Ogni anno vengono vendute circa 800 mila caldaie e di queste solo il 35 per cento sono a condensazione. Il che significa che c’è bisogno ancora di fare una poderosa opera di informazione per puntare su macchine ad alto rendimento e che siano in grado di essere meno impattanti sull'ecosistema e sfruttino le risorse energetiche alternative.

Tre caldaie green

Diversi i brand che si stanno cimentando nel comparto delle caldaie a condensazione ecologiche. Una di queste è la Vailant che ha realizzato delle caldaie della serie EcoTec ed in abbinamento ad esse le centraline climatiche della linea Vsmart che permettono di raggiungere un livello di consumo di energia A+. Qualcosa di assolutamente impensabile sino a un lustro fa.
La Viessman propone un sistema ibrido che permette di coniugare il gas metano o GPL ad un’altra fonte di energia rinnovabile ed ecosostenibile come il sole. Il tutto gestito da un sistema elettronico intelligente, HPC ovverosia, l’Hybrid Pro Control. La gamma Vitodens che oltre ad avere la possibilità allacciare ad un impianto solare, dispone di wifi per potersi connettere ad internet rendendo così la caldaia assolutamente indipendente. L’italiana Beretta propone un’intera gamma di prodotti denominata Exclusive Green. Si tratta di caldaie a condensazione che sfruttano al massimo livello possibile il calore dei fumi, in questo caso ben tre linee di fumisteria condesing con sistema di innovativo, il tutto controllato da una centralina elettronica di ultima generazione.

Posts created 50

Related Posts

Begin typing your search term above and press enter to search. Press ESC to cancel.

Back To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi